Provincia di OristanoProvincia di Oristano

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito



Sezioni del sito:

Vai su


Contenuti

Tirocini formativi

Il tirocinio formativo è una misura di politica attiva, finalizzata a creare un contatto diretto tra un'azienda e il tirocinante allo scopo di acquisire competenze professionali e favorire l'inserimento o il reinserimento nel mondo del lavoro.

I tirocini formativi non costituiscono rapporto di lavoro. Sono svolti da persone di età non inferiore ai sedici anni che hanno assolto l’obbligo di istruzione.

La Provincia, tramite i CSL, è individuato quale Ente Promotore per l'attivazione di “tirocini di inserimento e/o reinserimento al lavoro”, rivolti principalmente a disoccupati anche in mobilità e inoccupati. Tale tipologia di tirocini è attivabile anche in favore di lavoratori sospesi in regime di cassa integrazione, sulla base di specifici accordi.
La durata dei tirocini formativi di inserimento e reinserimento non può essere inferiore a 6 mesi e non superiore a 12 mesi.

I tirocini sono attivati sulla base di apposite Convenzioni stipulate tra i soggetti promotori e i soggetti ospitanti. Alla convenzione deve essere allegato un Progetto Formativo sottoscritto dai tre soggetti coinvolti nell’esperienza di tirocinio, tirocinante, soggetto promotore e soggetto ospitante, e strutturato secondo apposite sezioni.

Tale progetto fissa gli obiettivi del tirocinio e le modalità di svolgimento, e deve indicare:

Anagrafica dei soggetti coinvolti;

Elementi descrittivi del tirocinio ed estremi identificativi delle assicurazioni Inail e Responsabilità Civile verso Terzi;

Specifiche del progetto formativo;

Diritti e doveri delle parti coinvolte.

Il numero di tirocini attivabili è definito in proporzione al numero dei dipendenti a tempo indeterminato (esclusi gli apprendisti) presenti nell'unità operativa del soggetto ospitante:
da uno a cinque dipendenti un tirocinante; tra sei e ventiquattro, non più di due tirocinanti contemporaneamente; con ventuno o più dipendenti, tirocinanti in misura non superiore al dieci per cento.

In deroga, è possibile attivare un tirocinio presso un soggetto ospitante che non ha dipendenti, per un periodo massimo di 6 mesi e a condizione che il titolare svolga la propria attività nella sede di svolgimento del tirocinio e ne garantisca il tutoraggio.

L’orario di tirocinio non deve superare l’80 % dell’orario previsto dal contratto collettivo applicato dal soggetto ospitante.
Al tirocinante deve essere corrisposta un’indennità per la partecipazione al tirocinio di importo non inferiore a 400 euro lordi mensili.
Durante tale periodo è garantita la copertura assicurativa INAIL e Responsabilità Civile (RC).
Al termine del tirocinio il soggetto promotore, anche sulla base della valutazione del soggetto ospitante, rilascia una attestazione dei risultati, specificando le competenze acquisite.

Normativa di riferimento

DELIBERAZIONE DELLA G.R. N. 44/11 DEL 23.10.2013
“Disciplina dei tirocini formativi e di orientamento, dei tirocini di inserimento/reinserimento, e dei tirocini estivi. Recepimento dell’Accordo del 24 gennaio 2013 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sul documento recante “Linee guida in materia di tirocini” ai sensi dell’art. 1, commi 34-36 della Legge 28 giugno 2012, n. 92.”

Allegato alla Deliberazione della G..R. n. 44/11 del 23.10.2013
“Linee Guida “

Home | Contatti | Mappa | Credits | ConsulMedia 2010 | Area riservata | Note Legali | Privacy | @ Provincia di Oristano - Tutti i diritti riservati

Vai su