Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Richiesta AIA e oneri istruttori

La domanda di AIA deve essere presentata al Servizio Acque, Igiene e Profilassi, Autorizzazioni Ambientali valorizzazione ambientali della Provincia di Oristano dal gestore, ossia la persona fisica o giuridica che detiene o gestisce l'impianto oppure che dispone di un potere economico determinante sull'esercizio tecnico dell'impianto stesso (art. 5, comma 1, lett. r-bis) del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii.).

La domanda di autorizzazione deve essere presentata in bollo, al Servizio Acque, Igiene e Profilassi, Autorizzazioni Ambientali Valorizzazione Ambientali della Provincia di Oristano e dovrà essere trasmessa contestualmente anche all'ARPAS- Dipartimento di Oristano , alla Regione (Assessorato della difesa dell’ambiente, Servizio SAVI) e al Comune dove ricade l’attività. L’istanza dovrà necessariamente contenere l'attestazione del pagamento degli oneri istruttori a pena dell’irricevibilità della domanda stessa.

Il gestore dovrà compilare la domanda utilizzando i modelli disponibili in questa sezione, corredati dei relativi allegati ed informazioni. Dovrà indicare eventuali parti della documentazione che, a suo parere, non devono essere diffuse per ragioni di riservatezza, di tutela della proprietà intellettuale, di pubblica sicurezza o di difesa nazionale. In questo caso, il richiedente deve fornire alla Provincia anche una versione della domanda priva delle informazioni riservate e sarà questa copia ad essere resa accessibile al pubblico.

 

Modulistica richiesta AIA

 

ONERI ISTRUTTORI

I gestori dovranno versare gli oneri istruttori, quale condizione di procedibilità delle istanze, come previsto dal decreto ministeriale 24 aprile 2008 .

All’atto della domanda di rilascio di AIA, il gestore dovrà versare alla Provincia, un acconto di importo pari a quanto stabilito all’articolo 15 dell'allegato alla delibera RAS 43/15 – 2006 come di seguito :

a) per gli impianti esistenti:

  • micro impresa € 2.000,00
  • piccole imprese € 4.000,00
  • medie imprese € 6.000,00
  • grandi imprese € 10.000,00

b) per gli impianti di nuova costruzione:

  • micro impresa € 1.000,00
  • piccole imprese € 2.000,00
  • medie imprese € 4.000,00
  • grandi imprese € 8.000,00

Note:
Secondo la normativa comunitaria, la categoria delle "Microimpresa" è l’impresa che:

  • ha meno di 10 occupati;
  • ha un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro.

La categoria delle piccole e medie imprese complessivamente definita PMI è costituita da imprese che

  • hanno meno di 250 occupati;
  • hanno un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro.

Nell’ambito della categoria delle PMI, si definisce "piccola impresa" l’impresa che:

  • ha meno di 50 occupati;
  • ha un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro.

(Normativa di riferimento: raccomandazione n. 2003/361/CE del 06/05/2003; decreto del Ministro delle attività produttive del 18/04/05).

La quantificazione del saldo dovuto dovrà essere effettuato dal Gestore in base a quanto riportato nell’allegato 1 del Decreto Ministeriale 24 aprile 2008 recante “Modalità, anche contabili, e tariffe da applicare in relazione alle istruttorie e ai controlli previsti dal decreto legislativo 18 febbraio 2005, n. 59”. Prima di effettuare il pagamento si invita il gestore a presentare alla Provincia una proposta di calcolo delle tariffe succitate, per le necessarie verifiche, secondo il modello di seguito riportato.

 

Modello costo istruttoria aia

 

Gli oneri dovuti per le istruttorie connesse all’aggiornamento di AIA per modifica non sostanziale, sono quantificati, ai sensi dell’allegato III del decreto ministeriale 24 aprile 2008, in euro 2 000.00 per ogni attività ippc, di cui all’allegato VIII del D.lgs 152/06 ss.mm.ii.. da versare in un’unica soluzione.

Il versamento di quanto dovuto deve essere eseguito sul c/c postale n. 11014099, oppure presso la Banca di Arborea IBAN - IT58 L083 6217 4000 0000 0032 000 con la seguente intestazione: Provincia di Oristano – Settore ambiente e Suolo - causale: oneri di istruttoria per rilascio/modifica AIA (Cod. 11/A).