Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Licenze per l'attingimento di acque superficiali

Le licenze di attingimento riguardano le attività di derivazione esclusivamente da corpi idrici superficiali.

Hanno durata annuale e possono essere rinnovate per non più di cinque volte. Il rinnovo della licenza di attingimento è subordinato alla presentazione della relativa istanza almeno trenta giorni prima della scadenza della stessa e alla contestuale comunicazione dei volumi idrici prelevati nell’anno decorso.

L’ opera di presa dovrà essere dotata di dispositivo per la misurazione, che dovrà essere in regolare stato di funzionamento, secondo le indicazioni fornite a sensi dell’art. 95, comma 3, del D. Lgs n. 152/2006.

Entro 30 giorni dall’ultimazione dell'installazione dell'opera di presa, dovrà essere trasmessa all’Amministrazione Provinciale, utilizzando la modulistica ufficiale dell’Ente, apposita dichiarazione di avvenuta installazione del contatore e dei rispettivi metri cubi misurati.

Le opere di derivazione, alla cessazione della licenza da qualsiasi causa determinata, devono, di norma, essere rimosse a cura e spese del titolare della licenza, provvedendo contestualmente al ripristino dei luoghi.

 

PROCEDIMENTO

Il procedimento si conclude entro 90 giorni dalla data di acquisizione della domanda al protocollo generale della Provincia di Oristano con un provvedimento espresso di autorizzazione, diniego o improcedibilità dell’istanza.

L’ufficio competente, a seguito dell’esame della documentazione presentata, verificata la sussistenza dei presupposti e dei requisiti richiesti, accertata la completezza e la regolarità dei documenti presentati e dei requisiti ed elementi dichiarati e documentati, valutata la procedibilità della domanda, procede all’istruttoria e all’avvio del procedimento. Qualora il Servizio accerti la mancanza o l’irregolarità della documentazione ne richiede l’integrazione. La documentazione mancante deve essere inoltrata entro 30 (trenta) giorni. Trascorso tale periodo senza che l'interessato provveda a quanto richiesto, la domanda verrà dichiarata irricevibile

 

DOCUMENTAZIONE

L’istanza per il rilascio della autorizzazione, redatta utilizzando la modulistica ufficiale della Provincia, deve essere indirizzata alla Provincia di Oristano – Settore Ambiente e Suolo, Servizio Acque, Igiene, Profilassi e Valorizzazioni Ambientali, Via Carducci n°42, 09170 Oristano, deve essere redatta in bollo e corredata della seguente documentazione:

  • domanda in bollo con i dati identificativi del richiedente;
  • n. 1 copia di relazione tecnica sul tipo di insediamento, sul consumo previsto nell’arco dell’anno, sulla capacità idraulica dell’invaso o corso d’acqua e sull’uso delle acque;
  • dati identificativi del soggetto richiedente, proprietario dei beni immobili interessati. Nel caso in cui l'istanza sia presentata dall’affittuario, dovranno essere aggiunti i dati anagrafici e fiscali dei proprietari con autocertificazione al fine di dimostrare la disponibilità dei terreni;
  • tipologia e denominazione della sorgente da cui si origina la risorsa idrica;
  • ubicazione del punto di attingimento (coordinate geografiche);
  • caratteristiche del sistema di presa;
  • volume annuo espresso in metri cubi, portate di prelievo espresse in litri/secondo, specificando i casi di portata variabile, il valore massimo e quello medio;
  • periodo del prelievo;
  • nel caso di uso irriguo la tipologia e l’estensione in ettari delle colture da irrigare;
  • attestazione del versamento di spese di istruttoria e sopralluogo effettuato sul c/c n°11014099 causale: “Spese generali di controllo“ intestato alla Provincia di Oristano – Settore Ambiente e Suolo, Servizio Acque, Igiene, Profilassi e Valorizzazioni Ambientali, Via Carducci n° 42, 09170 Oristano;
  • attestazione del versamento canoni idrici, da versare annualmente alla Regione Sardegna sul C/C/P n° 10951778, causale “canone annuo”,
  • dichiarazione di autorizzazione al trattamento dei dati personali;
  • copia di un documento di identità del richiedente e del tecnico incaricato, in corso di validità;
  • n. 1 marca da bollo da € 16,00 da apporre sul provvedimento di autorizzazione.

 

Modello di domanda