Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Domani 28 aprile "Sa die de Sa Sardigna"

27/04/2011  - 

Sa Die de sa Sardigna – momentu de riflessione e de festa, ocasione pro connòschere menzus s'istòria de su pòpulu nostru – est una die importante pro sos sardos. Su 28 de su mese de abrile, arregordamos sos annos rivolutzionàrios sardos, su chi est sutzèdidu in su 1794 cando sa Sardigna at mustradu a s'Europa intrea de esistire comente pòpulu chi cheriat sa libertade, chi a pustis de sèculos de cuntierras si fiat poninde “a bentulare”, comente narat Francesco Ignazio Mannu in s'Innu de su patriotu sardu a sos feudatàrios.
Dae cussa die a oe sunt passados annos meda, ma s'ispera est chi nois sardos non si ismentighemus mai de s'identidade, de sa cultura e de sa limba nostra. Ocannu, affestande sos chentuchimbanta annos de s'Unidade de s'Itàlia, non si depimos ismentigare chi sa Repùblica Italiana nos arreconnoschet comente pòpulu cun totus sos diritos de impreare fintzas sa limba nostra in cale si siat àmbitu. Ma su de èssere unu pòpulu est unu bàntidu chi portat in sinu una responsabilidade manna, pro nois e prus che totu pro sos giòvanos nostros chi sunt incomintzande su caminu de vida
.

E' scritto in sardo il messaggio che l'assessore provinciale alla cultura Serafino Corrias ha voluto divulgare in occasione de Sa Die de Sa Sardinia, il giorno dedicato ai festeggiamenti della Sardegna, occasione per celebrare il triennio rivoluzionario sardo "Vespri Sardi", l'insurrezione popolare del 28 aprile 1794 che portò all'espulsione da Cagliari e dall'isola dei Piemontesi. Un momento di riflessione sul ruolo della Sardegna e della sua autonomia, anche in vista delle prossime riforme federaliste, sulle quali sarà necessario riflettere e aprire un dibattito che dovrà coinvolgere non solo le istituzioni ma anche i giovani.

Da diversi anni la Provincia di Oristano ha intrapreso una vasta azione di tutela e valorizzazione della cultura e della lingua sarda, grazie all'operato dell'Ufitziu de sa Limba Sarda che si è fatto promotore di una serie di importanti iniziative a favore della diffusione dei nostri valori e della nostra cultura.

Un'attività costante e diversificata che ha consentito l'organizzazione di convegni internazionali e seminari tematici, dei corsi di formazione sull'uso della lingua sarda in ambito giuridico e amministrativo, delle iniziative legate a Sas Dies de sa Limba Sarda, all'interno delle quali sono state realizzate conferenze spettacolo sugli aspetti linguistici della musica tradizionale e il teatro, seminari tematici nelle scuole, trasmissioni radio-televisive e spot promozionali in lingua sarda.
Sarà riproposto "Su Postale de sa Limba Sarda", mostra itinerante sulla lingua e la storia della Sardegna, mentre grande rilievo ha ottenuto il portale e-learning "www.dischente.or.it", che consente a chiunque nel mondo di conoscere e studiare la lingua sarda.

A breve sarà completato e reso pubblico un opuscolo destinato ai Comuni ed alle scuole della provincia, che affronta i temi della tutela delle minoranze linguistiche, del bilinguismo e dell'uso della lingua sarda nella pubblica amministrazione.