Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Neve, il bilancio degli interventi nelle strade provinciali

28/02/2012  -  Tematiche: Viabilità

Due settimane di eccezionale maltempo hanno fatto sì che l'emergenza neve lungo le strade provinciali diventasse un impegno prioritario per il servizio viabilità della Provincia di Oristano. Un primo intervento, a dire il vero, era già stato eseguito tra il 19 e il 20 dicembre 2011, quando nella zona di Laconi - Santa Sofia, intorno alle 5 della mattina e prima del passaggio degli autobus di linea, hanno liberato la strada dalla neve.

Ma le operazioni anti neve più rilevanti hanno avuto luogo nelle prime due settimane del mese di febbraio, in tutte le zone alte del territorio provinciale (Laconi, Neoneli - Nughedu SV- lim. NU (Austis), Bonarcado- Santu Lussurgiu- San Leonardo- Lim. NU (Macomer), Abbasanta- Santu Lussurgiu, Cuglieri- San Leonardo, Scano di Montiferro- Lim. NU (Macomer), Bosa- Montresta- lim. SS (Villanova Monteleone, Padria), samugheo-Busachi, Samgheo lim.NU(Atzara).

"La neve ed il maltempo non ci hanno colto impreparati", è il commento dell’Assessore ai lavori Pubblici e viabilità, Gianni Pia, "la struttura del servizio viabilità è intervenuta prontamente e preventivamente nei tratti a maggior rischio di neve e ghiaccio. Un impegno che i tecnici delle manutenzioni e gli operai che operano su strada hanno assicurato con oltre 900 ore di lavoro oltre il normale orario di servizio, garantendo la percorribilità delle strade provinciali e limitando al massimo il disagio e il rischio per i cittadini e per gli automobilisti".

Interventi, tra l'altro, messi in atto in condizioni di particolare difficoltà, come quello eseguito da una squadra provinciale a supporto di un autobus di linea bloccato, nella prima mattinata di sabato 4 febbraio, a Sos Molinos tra Bonarcado e Santu Lussurgiu.

"La percorribilità delle strade è sempre stata monitorata", ha precisato il dirigente del settore, Enzo Sanna, "e in questo senso abbiamo dato subito riscontro alle segnalazioni che ci sono pervenute dai cittadini ed anche dai carabinieri, verificando le diverse condizioni di emergenza".

Il costo degli intereventi a carico della Provincia sfiora i 30 mila euro e nel chiudere il quadro riassuntivo delle operazioni che hanno impegnato l'ente nell'emergenza neve, l'assessore Pia non vuol dimenticare "l'importante contributo e la leale collaborazione assicurata dai sindaci delle amministrazioni locali interessate, che ringrazio pubblicamente per il fondamentale lavoro svolto per la comunità"