Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Tirocini formativi: venerdì 20 dicembre pubblicazione dell'elenco delle aziende ammesse ed escluse

18/12/2013  -  Tematiche: Lavoro

L'Assessore al Lavoro della Provincia di Oristano, Alessandro Murana, ha presentato presso la Sala Giunta i dati emersi da una indagine statistica condotta relativamente alle domande di adesione delle imprese che hanno preso parte all’Avviso Pubblico “FSE 2007/2013 – Implementazione servizi pubblici per l’impiego – Avvio Tirocini”.

"Già dalla mattinata di venerdì 20 dicembre, ha commentato in apertura dei lavori Alessandro Murana, gli uffici dell'Assessorato al Lavoro pubblicheranno l'elenco delle aziende ammesse ed escluse al contributo, nonostante l'elevato numero di domande presentate".

L'Assessore Murana ha poi ricordato contenuti dell'Avviso e presentato i dati dell'indagine.

Il 18/11/2013 la Provincia di Oristano ha pubblicato un Avviso pubblico per l’erogazione di contributi per favorire l’attivazione di percorsi di tirocinio formativo della durata complessiva di 6 mesi, all’interno delle aziende.

Per accedere a contributo, i tirocini devono essere cofinanziati dalle aziende con un’indennità forfettaria minima del valore di 100,00€, da corrispondere mensilmente al tirocinante, che verrà integrata dal contributo provinciale per un importo pari a 400,00€ euro al mese anticipato dalle aziende.

Nell’ottica della massimizzazione dei benefici del progetto, verranno premiate le aziende disponibili ad incrementare l’indennità di tirocinio minima con una ulteriore quota di cofinanziamento, che andrà ad incrementare la disponibilità di risorse economiche sul mercato e il reddito percepito dai tirocinanti durante la fase di formazione e ingresso nel sistema occupazionale.

A fronte di 513 domande valide, ricevute dalla provincia fra il 18/11 e il 6/12/2013, le aziende hanno richiesto l’attivazione di 564 tirocini in totale, individuando, nella maggior parte dei casi, il beneficiario del contributo, disponibile ad inserirsi in azienda tramite l’attivazione di un periodo di tirocinio semestrale.

Nell’11% dei casi, invece, è stata prevista l’attivazione di un percorso di preselezione del candidato più adatto a ricoprire uno specifico ruolo o mansione all’interno dell’organizzazione aziendale.
Le aziende che hanno espresso la volontà di attivare i tirocini, sono dislocate su tutto il territorio provinciale, concentrate prevalentemente nel CSL di Oristano (64%), e attive in diversi settori economici, primo fra tutti quello dei servizi alle imprese e alle persone (33%) e del commercio (22%) ma anche nel turismo e ristorazione (12%), nel comparto agricolo e zootecnico (6%), edile e industriale (6%) e dell’artigianato (4%). Una quota rilevante è ricoperta anche dagli studi professionali (11%) di architetti, ingegneri, consulenti del lavoro, commercialisti ecc...
Fra i tirocinanti già selezionati, prevalgono le donne (55%) a fronte di un 45% di tirocinanti maschi, con un’età media compresa fra 29 e 30 anni.

Le domande ammesse al contributo, per motivi di copertura finanziaria del progetto saranno in totale 229, selezionate in base alla disponibilità erogativa dell’azienda richiedente.
Nel complesso, verranno messi a disposizione dei tirocinanti individuati 1.018.200,00€, di cui 549.900,00€ di contributo provinciale e 468.300,00€ messi a disposizione delle aziende, che andranno ad integrare il reddito e sostenere i consumi dei beneficiari, coprendo un periodo di 6 mesi a partire dalla data di attivazione del percorso di tirocinio.
In media, i tirocinanti individuati, percepiranno un rimborso mensile pari a 690,00€, con alcune differenze territoriali legate al tipo di azienda e attività svolta da tirocinante.

Questo risultato, è tuttavia suscettibile di variazioni, dovute ad eventuali variazioni dei tirocini effettivamente attivati dalle aziende richiedenti, ma rappresenta comunque un dato importante, che descrive la volontà del sistema produttivo locale di partecipare attivamente alle misure a sostegno del reddito e dell’occupazione locale.

"L’interesse riscontrato per il progetto, da parte di aziende e giovani disoccupati e inoccupati, risulta evidente, ha voluto sottolineare in conclusione Alessandro Murana, sia dall’elevato numero di domande di tirocinio ricevute durante i 18 giorni di apertura del Bando (in media 28,4 domande valide al giorno), sia dalla disponibilità dimostrata dalle aziende ad accogliere tirocinanti e a garantirgli un adeguato rimborso spese che, grazie all’integrazione prevista dal contributo provinciale, assicurerà ai tirocinanti un reddito medio di 690,00€ al mese per 6 mesi.
Si tratta di un risultato importante, anche alla luce delle risorse immesse nel mercato (oltre 1.000.000,00 di euro), che rappresentano un aiuto concreto per favorire lo sviluppo del sistema produttivo e occupazionale del territorio".

Scarica il report