Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Accordo per il reimpiego di altri 21 lavoratori COMPAU

11/11/2013  -  Tematiche: Lavoro

È stato esteso ai 21 lavoratori dell’azienda Compau di Marrubiu esclusi da quello siglato dai colleghi lo scorso aprile 2011, l’accordo quadro e procedimentale per il reimpiego, in regime di utilizzo, del personale collocato in CIGS (Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria) o in mobilità.

L’Assessore al Lavoro della Provincia di Oristano, Alessandro Murana, soddisfatto per il positivo risultato conseguito, dichiara che “finalmente si riesce a dare una opportunità ed una nuova prospettiva di lavoro anche a questi 21 lavoratori della ex Compau che per troppo tempo hanno visto negato il diritto allo stesso trattamento degli ex colleghi inseriti negli enti da oltre due anni”.

“Lo scorso 15 aprile 2011 - ha commentato l’assessore Murana - la Regione Sardegna, le parti sociali e diversi Enti Territoriali avevano stipulato un accordo che ha consentito a numerosi lavoratori dell’azienda Compau, collocati in mobilità o in cassa di integrazione straordinaria, di trovare impiego con la formula del regime di utilizzo presso numerose Amministrazioni quali i Comuni, la ASL, il Tribunale e la Provincia di Oristano”.

“Questa misura - ha proseguito Alessandro Murana - ha consentito ai lavoratori di poter beneficiare di un’integrazione sino a 1.000 euro rispetto al valore dell’ammortizzatore sociale goduto. L’azienda Compau nel frattempo ha cessato la sua attività e, per questo motivo, altri lavoratori che non hanno fatto parte dell’accordo iniziale, non hanno potuto prender parte a nessun progetto di utilizzo, pur avendo perso l’impiego e trovandosi, attualmente, in mobilità oltre che in condizioni economiche disagiate”.

Solamente lo scorso 6 novembre 2013, a seguito di vari e ripetuti solleciti da parte dello stesso assessore Murana, che ha fatto proprie le istanze dei lavoratori coinvolti nella vertenza e delle organizzazioni sindacali, la Regione Sardegna ha finalmente autorizzato l’estensione dell’accordo.

“I lavoratori coinvolti - ha voluto precisare Alessandro Murana - potranno finalmente essere convocati dai Centri dei servizi per il lavoro per la verifiche delle competenze e la predisposizione di un curriculum per essere avviati presso le varie Amministrazioni interessate. E’ inoltre mio intendimento - ha concluso -sensibilizzare le Amministrazioni che hanno a suo tempo sottoscritto l’accordo affinché possano accogliere i 21 lavoratori Compau nelle proprie strutture, previa elaborazione di appositi progetti che dovranno essere approvati dall’Assessorato al Lavoro della Regione Sardegna”.