Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Approvato il Rapporto Annuale sui rifiuti Urbani 2011

22/07/2013  - 

La Giunta Provinciale di Oristano, su proposta dall’Assessore all’Ambiente e Protezione Civile Emanuele Cera, ha preso atto dell'atto dirigenziale di approvazione del “Rapporto Annuale sui Rifiuti Urbani”, riferito all'anno 2011.

Il documento, relativo alla gestione dei rifiuti urbani per l'anno 2011, è stato redatto dall' Osservatorio Provinciale, istituito già dal 2002 all’interno del Settore ambiente e suolo della Provincia, con l'obiettivo di raccogliere e analizzare annualmente i dati sulla raccolta differenziata dei rifiuti urbani nell’ambito provinciale.

La pubblicazione è l'atto finale di un'importante attività di monitoraggio, utile alla indispensabile informazione sul tema ed alla sensibilizzazione dei cittadini in materia di gestione di rifiuti urbani. L’insieme delle edizioni, pubblicate nel corso degli anni, dei Rapporti sui rifiuti urbani diventano per i Comuni o per le Unioni di Comuni, una base di dati valida per migliorare i rispettivi futuri piani di raccolta dei rifiuti, riservando la dovuta attenzione al risparmio economico e alla tutela dell’ambiente.

Su quest'ultimo aspetto, l'assessore Cera sottolinea che "la questione rifiuti non è una materia a se stante, ma va ad interagire con questioni economiche e sociali, nonché di tutela dell’ambiente in senso globale. Una corretta pianificazione - prosegue Cera - consente ai Comuni un sicuro risparmio economico che potrà riflettersi sulle politiche di tassazione da applicare ai propri cittadini, ma dovrà anche essere fulcro di politiche di sistema più ampie mirate a rendere produttive ed ottimizzare tutte le politiche della Pubblica Amministrazione in maniera trasversale e interdisciplinare in grado di dare riscontri positivi sul piano della integrazione tra tutela dell’ambiente e questioni economiche e sociali".

In questi ultimi anni, dato lo sforzo dei Comuni e l’impegno quotidiano dei cittadini per raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata imposti dalla normativa vigente, un ulteriore passo avanti nella politica di sistema formata dalla sinergia delle forze dei Comuni e della Provincia deve essere quello di attuare politiche che in un qualche modo stimolino comportamenti più sostenibili orientati non solo alla corretta gestione dei rifiuti urbani ma anche alla promozione di una cultura di filiera che dalla produzione, distribuzione fino al consumo delle merci perseguano l’obiettivo sia della riduzione della produzione dei rifiuti, sia dell’organizzazione e dell’utilizzo di sistemi di trasporto orientati ad una migliore tutela dell’aria ed al risparmio di energia per la commercializzazione stessa del prodotto.

"Vorrei sottolineare - dice ancora l'assessore - che la raccolta differenziata ha raggiunto un efficienza del 61% calcolata sulla produzione totale della Provincia, permettendo quindi di rispettare l’obiettivo per il 2011 (pari al 60%) previsto dal Piano di Gestione dei Rifiuti Urbani della Regione Sardegna e facendo registrare per il secondo anno consecutivo il valore più alto a livello regionale (dati 13° rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani in Sardegna)".

Bene evidenziare anche come 47 Comuni hanno superato la soglia media provinciale del 61 % di raccolta differenziata.

Scarica la tabella dei dati