Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Consiglio Provinciale, diversi argomenti in discussione

23/06/2011  - 

Approda in Consiglio provinciale il problema della derattizzazione degli edifici pubblici attraverso due interpellanze presentate da Serafino Oppo PDL e dal Gruppo del PD illustrata da Battista Ghisu. L’allarme è stato lanciato nei giorni scorsi con la presenza di ratti nelle carceri di piazza Mannu ma il problema riguarda luoghi di cura, case di riposo, municipi, asili, scuole. Finora l'intervento era assicurato dalla Provincia pur non avendone una diretta competenza, mentre dopo l’ultima precisazione dell’Assessorato regionale all’Ambiente, l’intervento dovrebbe essere attuato dall’Assessorato regionale alla Sanità attraverso le ASL territoriali.

Nel caso si Oristano, ha precisato l’assessore all’ambiente Emanuale Cera, si è in attesa di un incontro con il manager della ASL 5 Mariano Meloni fissato per venerdì 24 giugno.
Il Consiglio ha discusso a lungo anche del problema del decentramento delle funzioni con la sola Inps ad averla effettuata, ha ricordato il presidente Massimiliano de Seneen. Quello del passaggio delle competenze dei dieci Comuni entrati a far parte della Provincia di Oristano è un problema che si trascina irrisolto nonostante le sollecitazioni rivolte ai prefetti e al rappresentante del Governo presso la Regione Sarda. Ci sono crescenti ed evidenti disagi e questi aspetti vanno affrontati e risolti, non per nulla ancora oggi Bosa reca sulla sua carta stampata l’indicazione di Nuoro come provincia di appartenenza. Sull’argomento sono intervenuti i consiglieri Serafino Oppo, Battista Ghisu, Salvatore Crobu UDC, Stefano Figus IDV, Mario Tendas e Roberto Scema PD e Alfredo Mameli Fortza Paris.

Affrontato anche l’argomento dei precari che lavorano nei Centri per l’Impiego ai quali il 31 agosto la Regione deve rinnovare i contratti.
In precedenza, con l’assessore Alessandro Murana, il problema era stato affrontato dalla Commissione Servizi Sociali presieduta dal consigliere Serafino Oppo, che ha riferito in aula, successivi gli interventi dei consiglieri Alfredo Mameli, Salvatore Crobu, Francesco Federico, Mario Tendas e lo stesso assessore il quale ha riferito dell’ipotesi che queste competenze restino alle Province ma che, sulla base di una modifica legislativa suggerita dall’assessore regionale al lavoro Manca, le risorse finanziarie necessarie siano messe in capo all’Agenzia Regionale per il Lavoro per la loro gestione.
Atteggiamento istituzionalmente non corretto, così l’ha definito Sandro Murana e su questa linea il giudizio delle altre Provincie sarde è unanime.

I lavori del Consiglio provinciale proseguono giovedì 24 giugno alle 17,30.