Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Consiglio provinciale del 31 dicembre, è mancato il numero legale

01/01/2012  - 

E' mancato il numero legale nell’ultima riunione del Consiglio provinciale, convocato per il 31 dicembre 2011, ultimo giorno utile per autorizzare l’impegno formale di oltre 2 milioni di euro a favore della Sogeaor, la società di gestione dell’aereoporto di Fenosu. Pur presenti, i Gruppi della maggioranza non hanno raggiunto il numero minimo necessario per validare la seduta, vuoti invece i banchi della minoranza, tranne il consigliere Sebastian Madau di Progetu Repubblica.

Era un atto complesso quello con cui doveva misurarsi il Consiglio, che nella fase finale di approvazione e di esecutiva applicabilità, coinvolgeva la responsabilità diretta e personale di quanti avrebbero adottato l'atto.

Si trattava dell’intervento che, in data 16 novembre, la Giunta provinciale aveva deliberato di proporre al Consiglio a sostegno della Sogeaor. Conseguentemente il Consiglio provinciale, in data 25 novembre, aveva deliberato l’utilizzo di una quota dell’Avanzo di Amministrazione attraverso una Variazione al Bilancio 2011. Si trattava di una somma di oltre 2 milioni di euro il cui utilizzo, per espressa disposizione contenuta nel stesso deliberato, poteva avvenire solo dopo l’approvazione di ulteriore atto che ne autorizzasse la spesa per l’intervento a sostegno della società partecipata.

Sul suddetto atto, che avrebbe dovuto assumere il Consiglio, pesavano i pareri espressi dal Collegio dei Revisori, in particolare l’ultimo datato 22 dicembre e su questo documento, singoli Consiglieri hanno ritenuto, al momento, di esprimere pareri e valutazioni difformi sul livello e il coinvolgimento di responsabilità personali in relazione alla natura, il fine dell’intervento, il rischio di eventuali danni erariali e il rapporto con il Patto di Stabilità, norma che in maniera pesante condiziona l’operato degli Enti Locali.

Altre questioni, che andranno a chiarirsi, riguardano il rilascio della concessione da parte dell’ENAC e gli ultimi orientamenti espressi dal Ministro per le Infrastrutture Passera, che stanno inducendo l’ENAC a sospendere l’esame delle concessioni aeroportuali in corso.

Di conseguenza l’attesa dei richiesti pareri di fattibilità dell’intervento finanziario, la verifica della soglia di utilizzo del Patto di Stabilità, la non chiarita posizione dell’ENAC, hanno fatto slittare alla sera del 31 dicembre la convocazione del Consiglio provinciale per deliberare l’intervento finanziario e concorrere ad evitare il fallimento della SOGEAOR.

Visibile il disappunto dei dipendenti della società presenti in Aula, il disagio e la preoccupazione dei consiglieri e dei componenti l’intera Giunta, “ma la partita non è ancora chiusa”, è il commento a caldo del presidente della Provincia Massimiliano de Seneen. “La Provincia crede nel futuro dell’aereoporto di Fenosu ed in fase di programmazione dei fondi 2012 sarà fatto quanto possibile per risolvere anche le problematiche della società di gestione”.

“Certo, ora più di prima, è fondamentale che la Regione Sardegna faccia sino in fondo la propria”, sottolinea ancora il presidente de Seneen, “e dia forza economica, ma anche politica, al futuro di Fenosu”