Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Il Consiglio Provinciale del 7 febbraio 2012

07/02/2012  - 

Necessita di una ulteriore istruttoria la delibera adottata dal Consiglio Provinciale nell’agosto del 2010 con la quale, attraverso un intervento finanziario della Regione Sarda, veniva disposto l’acquisto di un immobile nell’area e di proprietà della Cooperativa Agricola arl - Cantina di Marrubiu.

"Questo perché non sussistono le condizioni di chiarezza per portare a termine l’adempimento" ha detto l’assessore ai Lavori Pubblici, Gianni Pia, mentre a conclusione del dibattito Alfonso Marras, assessore al Bilancio, ha ritirato la proposta annunciando una nuova istruttoria in relazione agli elementi emersi dal dibattito consiliare (si sta intervenendo su un immobile gravato da vincoli concorsuali e nel futuro da altri derivanti dalla installazione di un sistema fotovoltaico).

L'importo dell'intervento è di 400 mila euro e a distanza di diciotto mesi l’iter non si è concluso per difficoltà nel definire l’istruttoria in dipendenza del fatto che la Cooperativa non ha inviato la documentazione richiesta.

La situazione si è ulteriormente complicata per il fatto che ora la Cantina ha chiesto il nulla osta per l'installazione di un impianto fotovoltaico sul capannone che la Provincia aveva deliberato di acquistare, gravandolo di fatto di una servitù non prevista in più e chiaramente in Consiglio è stato detto che si interviene su un immobile oggetto di pignoramento sin dall’atto di avvio della pratica.

Prima di arrivare in Consiglio l’argomento è stato affrontato dalla Commissione Affari Generale che ha espresso parare negativo mentre l’Assemblea, pur mantenendo l’impegno assunto a suo tempo e a seguito delle perplessità emerse nel corso della discussione, su proposta dell’assessore al Bilancio, ha concordato di ritirare l’atto per una ulteriore istruttoria.

Sul problema, dopo l’illustrazione del dirigente del settore Luciano Casu, con il presidente del Consiglio Mauro Solinas, sono intervenuti i consiglieri Marcello Serra (MPA), Alfredo Mameli (Fortza Paris), Battista Ghisu (PD), Salvatore Crobu e Renzo Ibba (UDC) , Mario Olla (PDL), Gabriele Basciu (Riformatori) , Stefano Figus (IDV).

Nel corso del dibattito, per chiarire alcuni aspetti di natura giuridica e procedurale, è intervenuto anche il segretario generale dell’Ente, dr. Luigi Mele.

Successivamente l’Assemblea ha affrontato l’argomento della scomparsa dei fondi FAS attribuiti alle scuole primarie della Provincia di Oristano.

Il problema è stato sollevato da una interpellanza del consigliere del PD, Roberto Scema, il quale, riservandosi di trasformarla in mozione, ha ricordato che si trattava di un intervento pari a 5 milioni di euro da destinare alla sicurezza di 19 istituti scolastici della Provincia.

Nel merito della questione, l’assessore alla Pubblica Istruzione Serafino Corrias ha precisato che si tratta di interventi destinati alle scuole primarie, quindi non di competenza della Provincia, ma non per questo viene meno l’impegno e l’interesse a seguire la partita.

L’assessore ha riferito dei diversi interventi e sollecitazioni effettuate presso il competente Ministero, senza avere ancora ricevuto risposte sul merito. "Pensavo, e mi duole dirlo", ha detto Serafino Corrias, "che con il cambio di Governo ci fosse maggiore attenzione. Formulerò una nuova richiesta sostenuta da un ordine del giorno consiliare".

Il Consiglio tornerà a riunirsi in seduta “aperta” venerdì 10 febbraio, alle 9,00. La prima parte sarà dedicata alla “Giornata del Ricordo” e successivamente alle comunicazioni del presidente del Consiglio sulla Sogeaor, la società di gestione dello scalo di Fenosu.