Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Il Consiglio approva il bilancio 2012

30/06/2012  - 

Sessione consiliare del 28 e 29 giugno 2012 dedicata all' approvazione del bilancio 2012 quella tenuta dal Consiglio Provinciale, con il documento contabile, che registra un movimento finanziario pari a 37 milioni di euro, approvato dalla maggioranza, astenuto il rappresentante di Progres, contrarie le opposizioni.

Il voto sul documento contabile è arrivato a chiusura del dibattito sugli emendamenti presentati dal Gruppo del PD sui quali si è innescata una polemica, in particolare per quanto riguarda la destinazione dei fondi dei gruppi, 45 mila euro, a sostegno delle zone colpite dal terremoto, richiesta illustrata da Mario Tendas, Francesco Federico e Battista Ghisu.

Senza escludere la ricerca di altre possibili forme di intervento, infatti su proposta del presidente del Consiglio Mauro Solinas, lunedì pomeriggio si riuniranno le Commissioni consiliari, diversi consiglieri hanno ribadito l’esigenza che deve essere salvaguardato il sostegno alle attività e iniziative dei gruppi e dei singoli consiglieri impegnati nello svolgimento del proprio mandato.

Queste posizioni, con argomentazioni diverse ma alla fine coincidenti, sono state espresse da Efisio Trincas del PSd’AZ, Alfredo Mameli di Fortza Paris, Gabriele Basciu dei Riformatori, Sebastian Madau di Progres, Egidio Loi del PDL.

Gli altri emendamenti, che con motivazioni diverse la maggioranza non ha ritenuto di accogliere, riguardavano l’acquisto di defibrillatori, la istituzione di family card e last minute market, il sostegno all’agroalimentare, percorsi di legalità, campagna di sensibilizzazione per la raccolta dei rifiuti.

Nella seduta successiva alla discussione e votazione degli emendamenti, il consigliere Roberto Scema del PD, non presente alla seduta del 28 giugno per impegni di lavoro, contestandone la mancata approvazione degli emendamenti, ha preso posizione e in segno di protesta ha abbandonato l’aula.

Tutto è comunque messo in rapporto con le ristrettezze del bilancio sul quale il giudizio dei consiglieri è stato sostanzialmente di un bilancio a termine in attesa delle decisioni del governo nazionale e del richiesto pronunciamento di incostituzionalità della recente legge regionale sulle Province.

Nel dibattito sul bilancio sono intervenuti Mario Tendas del PD, "si tratta di un bilancio tecnico", ha sostenuto, "con parti dello stesso vuote, prive di copertura finanziaria", mentre anche per Salvatore Crobu dell'UDC si tratta di un bilancio tecnico e si discute su un futuro incerto e con la sensazione di essere già commissariati. Efisio Trincas del PSd’AZ ha rivendicato la sovranità della Provincia e chiesto le dimissioni del Consiglio Regionale. Battista Ghisu del PD ha richiamato la mozione a sostegno delle Province che sarà discussa in Consiglio e sui contenuti del bilancio ha richiamato l’utilizzo di locali privati e il relativo pagamento di affitti.

Gli assessori Emanuele Cera, Gianni Pia e Alfonso Marras hanno riferito sulla protezione civile, sul Patto di stabilità e le polizze casco rinnovate sino alla fine di febbraio.Marcello Serra ha chiesto, invece, un esplicito impegno finanziario per il salvataggio della Sogeaor e sul merito, il presidente della Provincia Massimiliano de Seneen, ha ribadito come l’infrastruttura aereoportuale sia essenziale per il territorio e che in sede di consuntivo si potranno allocare le risorse necessarie.