Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

In Consiglio un minuto di silenzio in memoria di Peppino Chessa

13/06/2012  - 

Nella sessione dei lavori del 4 giugno scorso, su proposta del presidente Mauro Solinas, il Consiglio provinciale di Oristano ha ricordato Peppino Chessa, l'ex presidente della Provincia scomparso di recente, osservando un minuto di raccoglimento. Peppino Chessa aveva 84 anni, eletto per il PSd’AZ dove aveva sempre militato, è stato consigliere provinciale per due legislature ricoprendo gli incarichi di assessore alla cultura e dal novembre 1984 all’agosto 1990 quello di presidente della Provincia.

L’Assemblea ha anche ricordato le vittime del terremoto che ha colpito l’Emilia e le conseguenze di natura economico-sociale di questa importante Regione del Paese.

La seduta è proseguita con la illustrazione di un ordine del giorno del Partito Democratico, presentata dal capogruppo Mario Tendas, con il quale vengono richieste misure urgenti a difesa del Porto Industriale di Oristano.

Il voto a favore dell’UDC è stato espresso dal capogruppo Salvatore Crobu mentre l’assessore alle attività produttive Gianfranco Attene, nell’apprezzare i contenuti del documento proposto, ha ricordato la fase non positiva che ha segnato il percorso della applicazione e utilizzo della legge 488 con imprenditori che hanno diversamente utilizzato i contributi concessi.

Anche di recente, proprio nell’ottica di attivare percorsi di di sviluppo nell’Area Industriale di Oristano-Santa Giusta, la Provincia ha rischiato di entrare in rotta di collisione con un gruppo di Comuni, quando ha ricorso contro la esclusione da parte della Regione del progetto strategico destinato a collegare l’area portuale con la 131.

Il ricorso è stato ritirato, ha aggiunto Attene, per evitare il blocco delle procedure e quindi l’attribuzione esecutiva dei fondi ai comuni entrati nella graduatoria dei progetti immediatamente cantierabili, Comuni che hanno garantito il loro appoggio affinchè il finanziamento dell’opera venga disposto.

Successivamente al turno elettorale, ha proseguito l’assessore, con la elezione del nuovo sindaco di Oristano, verrà messo a punto un incontro con gli altri comuni interessati, il Consorzio Industriale e la Capitaneria di Porto per un approfondimento e definizione di strategie operative che consentano, anche attraverso l’utilizzo di bandi comunitari, il rafforzamento del sistema produttivo esistente e, ove possibile, la creazione di nuove imprese.

Questa parte della seduta si è conclusa con l’approvazione unanime dell’ordine del giorno attraverso il quale, con la massima urgenza e con tutte le azioni possibili e necessarie, al presidente della Provincia, alla Giunta e allo stesso Consiglio, viene richiesto di attivarsi e ad assumere, di concerto con le altre Amministrazioni interessate, tutte le iniziative che permettano di facilitare l’insediamento di nuove realtà industriali e attirare aziende che in prospettiva, possano creare concrete azioni di vantaggio per sviluppare una vera area logistica-industriale.