Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Liceo Classico di Laconi, riattivata la 1^ Liceo

05/10/2011  -  Tematiche: Scuole

Via libera alla ricostituzione della prima classe del Liceo, mentre invece entro domani sarà comunicata l'attivazione o meno della 4^ Ginnasio.

E' quanto scaturito stamane dall'incontro tenutosi nell'Aula Consiliare del Comune di Laconi e al quale hanno preso parte l'assessore provinciale Serafino Corrias, il sindaco di Laconi Paolo Pisu. l'Ispettore Tecnico dell'Ufficio Scolastico Regionale Ottavio Marcia, il consigliere provinciale Roberto Scema e diversi amministratori del territorio.

Presenti anche il Dirigente Scolastico del Liceo Pitagora di Isili, Giulio Anedda, a cui è associato il Classico di Laconi, una nutrita rappresentanza di genitori e di studenti dello stesso liceo. Nel corso del suo intervento, l'assessore Corrias ha ribadito con forza il punto di vista dell'amministrazione provinciale di Oristano dichiaratasi, decisamente contraria alla perdita di alcune classi del liceo di Laconi, che avrebbero determinato inevitabilmente, con il tempo, la naturale chiusura dell'Istituto laconese.

L'assessore Corrias ha ribadito all'Ispettore Marcia le peculiarità che consigliano la sopravvivenza della scuola. Il Classico di Laconi è l'unico di un vastissimo territorio che abbraccia circa 60 Comuni a cavallo tra quattro province ed ha un bassissimo indice di dispersione scolastica.

La mancata attivazione delle classi priverebbe gli studenti del diritto d'opzione dell'indirizzo di studio, con il conseguente aumento delle difficoltà legate ai trasporti, tenuto conto che il più vicino liceo classico si trova ad Oristano, a 60 chilometri di distanza con una strada alquanto tortuosa. “La logica dei numeri, non deve essere, nelle zone interne, l'unico parametro da prendere in considerazione. Sono ottimista sul positivo sblocco della questione, afferma l'assessore Corrias, anche perché le argomentazioni esposte da tutti i partecipanti all'Ispettore inviato dal Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale, Enrico Tocco, sono importanti e degne della massima considerazione possibile”.