Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Lunedì Milia a Oristano, incontro anche con i precari della scuola

13/01/2012  -  Tematiche: Scuole

Convocati dall'assessore regionale alla Pubblica Istruzione, Sergio Milia, si riuniranno lunedì 16 gennaio alle ore 10 presso la sede della Provincia di Oristano, gli otto assessori provinciali alla Pubblica Istruzione ed i rispettivi funzionari, per esaminare la bozza del Piano di Dimensionamento Scolastico, che dovrà essere successivamente approvato dalla Giunta Regionale.

“Sono molto soddisfatto, afferma l'assessore provinciale alla Pubblica Istruzione della Provincia di Oristano, Serafino Corrias, per il fatto che l'assessore Milia abbia deciso di tenere l'incontro ad Oristano, considerato che soprattutto in questi giorni la nostra provincia è stata all'attenzione generale per il caso della Professoressa Maddalena Calvisi, insegnante precaria, che sino all'altro ieri dormiva in una tenda all'interno del giardino dell'Istituto Tecnico 2 “Sergio Atzeni” di Oristano, per rivendicare da parte del Ministero alcune spettanze arretrate sue e di altri sei colleghi. Grazie alla forte mobilitazione che gli insegnanti precari oristanesi stanno portando avanti, aggiunge l'assessore Corrias, anche con lo sciopero della fame, ho chiesto ed ottenuto dall'assessore Sergio Milia di poter incontrare una delegazione dello stesso coordinamento precari al termine della riunione con gli assessori provinciali”.

Per quanto concerne il Piano di Dimensionamento Scolastico relativo all'oristanese, l'assessore Corrias anticipa quale sarà la linea di azione della Provincia di Oristano che è già stata concordata con la Commissione provinciale alla Pubblica Istruzione e Cultura presieduta da Serafino Angelo Mele.

“Considerato che nel Piano di Dimensionamento Scolastico 2011-2012 la nostra provincia, così come è stato riconosciuto dalla Regione, ha perfettamente svolto il dimensionamento, chiederemo che per il prossimo anno scolastico 2012-2013 non si proceda ad alcun cambiamento che preveda tagli o soppressioni. Questo", aggiunge l'assessore Corrias, "tenuto conto che nel territorio della provincia di Oristano sono già state eseguite le verticalizzazioni possibili, superate per la quasi totalità le pluriclassi, che sono stati, in diversi casi, soppressi punti di erogazione realizzando accorpamenti e quindi razionalizzazioni, subite dalle popolazioni e dalle amministrazioni locali. Queste stesse soppressioni ed accorpamenti hanno consentito un risparmio nella spesa per la formazione, ma ha determinato una serie di problemi ed aumento spesa per quanto riguarda il trasporto".

"Viste queste premesse", conclude l'assessore, "chiederemo con forza e determinazione che per il prossimo anno scolastico la situazione rimanga invariata con l'unica richiesta relativa al Liceo Classico di Laconi affinché diventi sezione staccata del Liceo Classico di Oristano, come peraltro condiviso dallo stesso Comune di Laconi”.

La Provincia di Oristano chiederà, infine, che nella definizione dei parametri, vengano tenute in debita considerazione le problematiche delle zone interne, la densità della popolazione della Sardegna che non può reggere il confronto con quella del Nord Italia. Tenuto conto che i cittadini devono essere messi in condizione di avere gli stessi servizi, si farà valere l'insularità, l’essere minoranza linguistica, le peculiarità demografiche, orografiche, economiche e socio-culturali della Regione ma ancor di più delle zone interne come l'oristanese.