Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Presentato alla Bit l'Open Water Challange 2012

23/02/2012  -  Tematiche: Turismo ed eventi

Grande interesse alla Bit di Milano per la presentazione da parte dell’Assessorato provinciale al Turismo dell’Open Water Challange 2012, la manifestazione che si terrà nella spiagge dell’Oristanese dal 1 al 3 Giugno 2012.

Alla conferenza stampa tenuta dall’Assessore Provinciale Gianfranco Attene, dal Dirigente Piero Dau e dal Tecnico Eddy Piana hanno partecipato oltre 20 giornalisti delle principali testate di settore e non, interessati agli aspetti organizzativi dell’evento ma anche alle peculiarità culturali, enogastronomiche ed ambientali del territorio provinciale.

Numerose le domande dei presenti, stimolate dai video proiettati in apertura di conferenza, che hanno consentito di offrire una essenziale ma significativa presentazione degli scenari e delle esperienze che si possono fare in provincia di Oristano.

L’evento, che si terrà per il terzo anno consecutivo in Provincia di Oristano, è rivolto agli amanti del water boarding e degli sports nautici più in generale. Nella presentazione di Milano è stata confermata la formula di successo che ha caratterizzato le precedenti edizioni e che prevede un mosaico di micro eventi sportivi, culturali, enogastronomici nonché di puro divertimento, con un’energia che niente ha da invidiare a location surfistiche più note e modaiole.

In occasione dell’Open Water Challange 2012 verrà confermato l’approccio “esperienziale” voluto dalla Provincia di Oristano per l’organizzazione e la promozione degli eventi sportivi e culturali direttamente collegati all’offerta turistica del territorio: non si tratta di un evento calato dall’alto, secondo modelli di marketing turistico applicati altrove, ma bensi frutto dell’analisi delle vocazioni locali e tarato sui modelli originali di accoglienza.

In Provincia di Oristano infatti, è prassi comune per 12 mesi all’anno incrociare le “tribù” con surf, kyte, windsurf al seguito, moderni nomadi che trovano nel mare e nel vento i loro elementi naturali. Per questa nuova edizione è confermata la presenza degli amanti del kytesurf, del windsurf, del surf, nazionali ed internazionali nonché esponenti dei principali media di settore che approfittano di questo evento per catturare immagini e sensazioni uniche nel Mediterraneo visto il palcoscenico offerto dalla Penisola del Sinis e dalle spiagge dell’Oristanese più in generale.

Numerose le gare in programma e gli eventi collaterali quali il surf village che fungerà da base operativa per la presentazione di nuovi prodotti destinati agli sportivi e per la divulgazione di materiale informativo appositamente prodotto, nonché stand di prodotti tipici e degustazioni guidate aperte sia agli sportivi che agli accompagnatori che ogni anno arrivano numerosi per seguire un evento che è già nell’agenda dei migliori surfers italiani e stranieri.

Molto fitto anche il calendario degli intrattenimenti che prevede lezioni gratuite di surf, kyte, beach tennis, capoeira e tanto altro per vivere 24 ore su 24 le spiagge della Provincia di Oristano.

Secondo l’Assessore Gianfranco Attene “nel 2011 abbiamo registrato tassi significativi di crescita sia in termini di arrivi che di presenze soprattutto nel settore alberghiero ed extra alberghiero. Tale crescita è dovuta anche all’organizzazione, da parte del mio Assessorato di eventi di matrice diversa – cultura, enogastronomia, ambiente e sport che hanno saputo coniugare accoglienza e servizi turistici grazie anche al lavoro svolto nel biennio precedente dal Sistema Turistico Locale”.