Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Presentato il Rally d'Italia Sardegna 2011

28/04/2011  -  Tematiche: Sport e politiche giovanili

L'appuntamento per le prove speciali lungo le strade sterrate della provincia di Oristano è per venerdì 6 maggio 2011, giorno di avvio del RALLY D'ITALIA SARDEGNA 2011, l'evento automobilistico presentato questa mattina nella sala consiliare della Provincia, che vedrà protagonisti i migliori piloti rally del mondo.
Alla conferenza stampa hanno partecipato il presidente della Provincia Massimiliano de Seneen, l'assessore allo sport e cultura Serafino Corrias, l'assessore alla viabilità Gianni Pia, il presidente del Consiglio provinciale Mauro Solinas, i sindaci dei Comuni interessati, il presidente provinciale dell'ACI Mauro Maulu, il presidente del Coni provinciale Gabriele Schintu, il direttore generale del Rally Italia Sardegna Antonio Turitto e l'organizzatore del 30° Rally Costa Smeralda Carmelo Mereu.
La gara, organizzata dall’Automobile Club d’Italia, in programma dal 5 all’8 maggio e valida come prova italiana del Campionato del Mondo Rally 2011, del Campionato del Mondo Super 2000 e della Wrc Academy, vede alla partenza 64 equipaggi in rappresentanza di 27 diverse nazionalità. Fra questi, spiccano i nomi del campione del mondo in carica Sebastien Loeb, il team mate Sebastien Ogier, i finladesi Latvala e Hirvonen, mentre tra gli italiani spiccano i giovani Matteo Brunello e Andrea Crugnola.

Partenza, quindi, venerdì 6 maggio da Sedilo, sulla SP 24, previste quattro prove speciali, un percorso che attraversa il nostro territorio interessando i Comuni di Aidomaggiore, Albagiara, Ales, Allai, Ghilarza, Gonnosnò, Mogorella, Sini, Usellus, Soddì, Villaurbana, Busachi, Fordongianus, Ruinas, Sedilo, Siamanna, Siapiccia e Simala.
"Un orgoglio ospitare un evento di questa rilevanza", ha detto aprendo la conferenza stampa il presidente de Seneen, "occasione importante per aprire il nostro territorio a nuovi flussi turistici, pur tenendo conto delle gravi difficoltà che incontra oggi la nostra isola nel campo dei trasporti, con le attuali problematiche legate alla continuità territoriale".
Argomenti ripresi anche dall'assessore allo Sport Serafino Corrias, che ha evidenziato come "tramite il mondiale rally sarà possibile promuovere in tutto il mondo il nostro territorio, attraversato in diversi punti di grande interesse turistico - culturale, un evento che diventa volano importante che coniuga aspetti sportivi, culturali, ambientali e turistici", mentre l'assessore Gianni Pia ha sottolineato l'impegno della Provincia anche dal punto di vista della viabilità, "per garantire che la manifestazione si svolgesse su un percorso ottimale".
"Uno dei nostri compiti d'istituto è anche favorire lo sviluppo e la promozione dello sport nel territorio", ha detto nel suo intervento Mario Maulu, presidente provinciale dell'ACI, che in sinergia con il CONI provinciale ha promosso l'evento.
Aspetti tecnici della gara illustrati da Antonio Turitto, direttore generale del Rally Italia Sardegna, mentre Carmelo Mereu, in qualità di organizzatore ha presentato il 30° Rally Costa Smeralda, che si terrà dal 5 al 7 maggio, valida come prova del Campionato Italiano Rally 2011 e del Trofeo Rally Terra.

Maggiori informazioni su www.rallyitaliasardegna.com