Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Presentato il convegno NUCLEARE IN SARDEGNA?

05/05/2011  - 

Il tema del nucleare ed in particolare del nucleare in Sardegna sarà oggetto di approfondimento e dibattito nel Convegno "NUCLEARE IN SARDEGNA?" presentato questa mattina in una conferenza stampa tenutasi nella sala consiliare della Provincia ed alla quale hanno preso parte il presidente della Provincia Massimiliano de Seneen, il sindaco di Oristano Angela Nonnis ed il coordinatore del Comitato SI.NONUCLE Bustianu Cumpostu.
Il Convegno - dibattito, organizzato dalla presidenza della Provincia di Oristano in collaborazione con la S.E.A. e il Comitato SI.NONUCLE, si terrà martedì 10 maggio 2011, al Teatro Garau con inizio alle ore 17 e sarà propedeutico al prossimo Referendum consultivo del 15 maggio 2011, in cui i sardi sono chiamati ad esprimersi sul nucleare nel nostro territorio.
"Il problema è certamente sentito da tutta la comunità sarda" ha detto in apertura di conferenza stampa il presidente della Provincia de Seneen, "ma è necessario tenere alta l'attenzione dell'opinione pubblica per raggiungere il quorum e rendere valida la consultazione popolare. La comunità provinciale dovrà esprimersi in maniera chiara e inequivocabile sul problema del nucleare in Sardegna. In un territorio come il nostro" ha concluso de Seneen "naturalmente vocato all'agroindustria, alla zootecnia e al turismo, bisogna valutare con attenzione se esistano le basi su cui poggiare l'avvio di una fase nuova che preveda l'installazione di una centrale nucleare".

Altrettanto forte il messaggio del sindaco di Oristano Angela Nonnis, che ribadisce la necessità di richiamare l'attenzione dei cittadini per far sì che sia raggiunto il quorum necessario. Il futuro di Oristano è legato alla valorizzare del proprio patrimonio ambientale, turistico e culturale, ha detto il sindaco Nonnis, ed un fattore decisivo di sviluppo e miglioramento sarà la qualità di ciò che il nostro territorio potrà metter in campo. "Dobbiamo riflettere attentamente sulle scelte da fare, che inevitabilmente condizioneranno il futuro nostro e delle generazioni future".
L'intervento conclusivo è di Bustianu Cumpostu, coordinatore del SI.NONUCLE, un comitato "costituito da persone, fuori dalle logiche dell'appartenenza politica, che coinvolge i sardi in quanto sardi. Dobbiamo raggiungere il quorum" ha ribadito Bastianu Cumpostu, "la Sardegna ha il problema dei residenti con diritto di voto domiciliati fuori dall'Isola che rende ancor più difficile l'obiettivo di rendere valido il referendum del 15 maggio. Il convegno sarà occasione per informare i cittadini di quanto inutile e dannosa sia la scelta del nucleare in Sardegna, non porterà neppure posti di lavoro ma, anzi, metterà in crisi i lavoratori che oggi sono occupati nella produzione dell'energia attuale."
Bustianu Cumpostu ha anche riferito di accordi già firmati che individuano quale sito ideale per l'ipotetica centrale nucleare non più Cirras ma il Porto Industriale di Oristano
Appuntamento, quindi, per le ore 17 di martedì 10 maggio 2011, al Teatro Garau, un incontro - dibattito aperto a tutti i cittadini della provincia.