Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Progetto GAS a S'Ena Arrubia, le precisazioni dell'assessore Cera

06/01/2012  - 

Sull'attuale questione della presenza di depositi di gas nel territorio di Arborea e del conseguente progetto della SARAS per il sondaggio del sottosuolo a S'Ena Arrubia, si è tenuta nei giorni scorsi un'assemblea pubblica organizzata dal Comitato Civico "No al progetto Eleonora.
Proprio in merito alle dichiarazioni rilasciate successivamente all'incontro e riportate anche dalla stampa locale, l'assessore Cera ritiene doveroso precisare gli aspetti della questione, per evitare che fraintendimenti portino a considerazioni errate e non corrispondenti alla verità dei fatti.

Il primo aspetto da chiarire è l'articolazione in due fasi del progetto "Eleonora d'Arborea": la prima fase, autorizzata nel dicembre 2009 dall’Assessorato Regionale dell’ Industria, consisteva in un'indagine geologica e geofisica per la ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi, non sottoposta a procedura di assoggettabilità a VIA da parte del Servizio Sostenibilità Ambientale e Valutazione degli Impatti dell’Assessorato Regionale Difesa Ambiente, in quanto priva di aspetti di impatto ambientale perché non modifica lo stato dei luoghi.
La seconda fase, avviata a seguito dei risultati ottenuti nella fase precedente che hanno evidenziato la presenza di un potenziale accumulo di gas naturale nel sottosuolo del Comune di Arborea, consiste nella realizzazione di un pozzo esplorativo di una profondità di circa 3000 metri.

Contrariamente alla fase preliminare, tale intervento è stato sottoposto alla verifica di assoggettabilità alla procedura di Valutazione di Impatto Ambientale da parte del Servizio Sostenibilità Ambientale e Valutazione degli Impatti dell’Assessorato Regionale Difesa Ambiente.
"Le mie dichiarazioni sono state del tutto travisate", precisa l'assessore Emanuele Cera, "si riferivano alla fase riguardante le indagini preliminari, già avvenuta. Per quanto riguarda la seconda fase non potevo certamente esprimermi, in quanto la procedura risulta ancora in itinere".

L'assessore evidenzia anche che qualora il progetto dovesse essere sottoposto alla procedura di VIA, la Provincia di Oristano risulterebbe tra gli Enti chiamati ad esprimere il proprio parere di competenza e solamente allora, col supporto dei tecnici a servizio dell’Ente e dopo attenta disamina delle carte progettuali, la Provincia provvederà ad esprimersi, in concertazione con gli altri enti interessati e dopo attenta valutazione delle esigenze rappresentate dalla popolazione locale.

"Non trovo corrette le allusioni, fortemente offensive ed inopportune, rilasciate al termine dell'incontro pubblico da parte del Comitato. Non esiste alcun interesse da difendere", ribadisce l'assessore Cera, "se non quello dell'ambiente e del territorio, nè, tanto meno, qualcosa da nascondere. Tutta la documentazione relativa al progetto e tutti gli sviluppi avvenuti in merito sono trasparenti, pubblici e disponibili per la consultazione".