Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Question time in Consiglio Provinciale

10/12/2012  - 

Dedicata al question time la tenuta di venerdì scorso dal Consiglio provinciale di Oristano, che proseguirà i suoi lavori lunedì dieci dicembre con all’ordine del giorno una interpellanza del gruppo PD sulla messa in sicurezza della strada per “Su Pallosu”, modifiche al regolamento per la disciplina dei contratti ed una mozione del Gruppo UDC sulla vertenza Horse Country.

In apertura di seduta il consigliere dell’MPA, Marcello Serra, ha chiesto al presidente della Giunta Massimiliano de Seneen di chiarire meglio il contenuto delle dichiarazioni rese nella seduta del 30 novembre scorso, alla quale Serra non era presente. Il presidente ha richiamato la delicatezza del momento politico caratterizzato da incertezze finanziarie e strutturali che rende incerto il futuro delle Province riferendo, al riguardo, che a livello nazionale i presidenti di Provincia appartenenti al PDL hanno chiesto ai Gruppi del Senato di non votare la conversione del Decreto Legge. "Partendo da questa situazione -  ha precisato il presidente - ho fatto alcuni riferimenti, in parte allegorici anche per stemperare il clima, cosciente però delle difficoltà esistenti, tenendo presente che il mare è in burrasca e che ci si muove con grandi difficoltà.
Di fronte agli scollamenti annunciati l’invito è quindi di chiarire i propri intendimenti in un Consiglio provinciale, che ha necessità di andare avanti, capire sino in fondo cosa ci aspetta, cosa dobbiamo e possiamo fare".

"Vado al di la del discorso della maggioranza - ha proseguito il presidente - e in questo discorso di responsabilità coinvolgo anche la minoranza, che mi è sembrata molto sensibile proponendo una mozione trasformata in ordine del giorno in fase di elaborazione da parte dei Capigruppo che riguarda il permanere della Provincia e del Consiglio al di la dei limiti imposti dalla legge regionale, che stabilisce la cessazione delle funzioni al 28 febbraio 2013 con la nomina di un commissario da parte del presidente della Regione".

Anche su questo si è espressa la recente assemblea dell’Unione Province d’Italia, appellandosi alla sentenza n. 48 del 2003 che ha stabilito come non sia nella disponibilità della Regione, vale anche per il Governo, il mandato elettorale ricevuto dai Consiglieri e dal Presidente.

Per quanto riguarda il Fondo di Riserva, condiviso da tutti e ispirato dallo stesso consigliere Serra, è destinato a sostegno della Sogeaor, partita nelle mani del giudice con successivo passaggio nell’assemblea dei creditori, mentre stringono i tempi nella disponibilità di quei fondi che al 31 di dicembre andranno in avanzo di amministrazione. Di conseguenza occorrerà disporre un nuovo impegno e se i tempi di utilizzo slittano si andrà all’interno del bilancio di previsione 2013.

Contributi per lo sport, spettacolo, pubblica istruzione e lingua sarda: li ha chiesti il capogruppo dell’UDC Salvatore Crobu all’assessore Serafino Corrias, il quale ha ricordato che al momento non vi sono risorse disponibili, mentre a Roberto Scema, che ha insistito sulle dimissioni del presidente della Provincia, de Seneen ha replicato sostenendo che al momento la priorità è sul delicato momento politico e sulle prospettive della Provincia di Oristano. Il momento non è quello dei cedimenti ma di resistere sino alla definizione della partita.

Efisio Carta del PDL ha ricordato l’infestazione del giacinto d’acqua e le possibili concause con la presenza di zanzare e quindi con la Febbre del Nilo. L’assessore all’ambiente, Emanuele Cera, ha risposto che dalla Regione è stata disposta l’erogazione di 450 mila euro (50 mila in precedenza), mentre sulla Febbre del Nilo, problema di natura sanitaria, si è riservato una risposta di merito. Bepi Costella dell'UDC ha chiesto se si è a conoscenza di una società impegnato nello studio del Rio Mare e Foghe per la presenza del giacinto d’acqua. Di diniego la risposta dell’assessore all’ambiente.

Serafino Oppo del PDL ha lamentato la scarsa presenza di tecnici comunali alla illustrazione della nuova cartografia del territorio. Gli inviti sono stati diramati il 29 novembre ha precisato il presidente della Provincia. Oppo ha proseguito chiedendo notizie sulla vendita della casermetta di Lochele. "Le procedure sono state avviate", ha sostenuto l’assessore al patrimonio Alfonso Marras che sullo stato della pratica si è riservato di riferire in altra seduta.

Mario Tendas del PD ha portato in aula il problema della circonvallazione di Riola Sardo, contro la quale vi è una petizione popolare. L’assessore ai Lavori Pubblici Gianni Pia ha ricordato che anche per questa opera ci si muove nell’ambito dei punti di criticità individuati a livello regionale e connessi con i percorsi delle strade statali. Riola rientra in uno di questi e sul problema vi è la massima apertura ad un confronto per soluzioni che, per esempio, sono state trovate per il tratto che interessa Nurachi e tenendo presente il fatto di non perdere le risorse attribuite.

Battista Ghisu del PD ha chiesto la riapertura dei termini per la presentazione delle domande per quanti hanno effettuato interventi nel 2011. Secondo l’assessore all’ambiente non sussistono problemi. Al momento le richieste sono circa 900 e interesseranno almeno due esercizi finanziari.

Enzo Saba Fortza Paris ha chiesto all’assessore ai Lavori Pubblici gli interventi previsti per la strada provinciale n. 33 che collega Allai con il bivio per Busachi e Fordongianus, il bivio per Samugheo-Ruinas e la stessa Samugheo. "Le opere previste - ha affermato l’assessore Gianni Pia - sono comprese nel progetto generale all’esame dell’Ufficio Tecnico dell’Ente per dare attuazione alle soluzioni progettuali ipotizzate".

Il consigliere Gabriele Basciu dei Riformatori ha chiesto il finanziamento di borse di studio per studenti meritevoli. "L’attenzione è sempre alta - ha dichiarato l’assessore Serafino Corrias - in fase di assestamento del bilancio si sono tenute presenti le esigenze degli studenti in disabilità, nel prossimo bilancio, risorse consentendo, si potrà entrare nel merito della proposta".

Stefano Figus dell'IDV ha sollecitato la definizione delle procedure che interessano la sistemazione della principale strada di attraversamento del Comune di Santa Giusta, via Giovanni XXIII, nella quale insistono competenze diverse: Provincia, Comune, Regione, Abbanoa, Autorità d’Ambito. L’assessore ai ll.pp Gianni Pia riferirà quanto prima sull’esito delle interlocuzioni in corso con i diversi Enti e uffici.

Sul proseguo dei contratti in essere per i lavoratori in mobilità è la domanda che il consigliere del PDL, Egidio Loi, ha posto all’assessore al lavoro Sandro Murana. "Al momento - è stata la risposta - è impossibile assumere impegni in attesa dell’apposita legge regionale e di quella nazionale sul Patto di stabilità".