Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Rally mondiale, vetrina mondiale per il territorio

11/05/2011  -  Tematiche: Sport e politiche giovanili Turismo ed eventi

A qualche giorno dalle tappe oristanesi del Rally mondiale riecheggiano ancora i positivi commenti sull'evento che ha visto protagonisti i migliori piloti rally del mondo.
Un bilancio favorevole sotto tutti i punti di vista, un evento sportivo di grande prestigio che ha proiettato il nostro territorio al centro dell'attenzione dei media, un importante ritorno di immagine per le bellezze ambientali e naturalistiche della nostra provincia, come il Lago Omodeo e i monti del Grighine.
Ma non solo promozione turistica, i numeri seppur parziali parlano di oltre 50 mila spettatori nella sola giornata di venerdì, un economia che si muove con alberghi e B&B pieni, punti di ristoro, ristoranti e trattorie che hanno lavorato a pieno ritmo, migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo (una ventina di pulman noleggiati dalle comitive straniere).

"Queste sono occasioni per far crescere il territorio e la nostra Regione, che ne ha tanto bisogno" è il commento soddisfatto dell'assessore provinciale allo Sport ed Eventi, Serafino Corrias "anche in un periodo come quello che stiamo attraversando, di recessione e grandi limitazioni di spendita delle risorse pubbliche, non bisogna avere paura di investire in manifestazioni di grande rilievo come questa. Non sarà facile, ma bisogna lavorare da subito affinché il Rally non rimanga una occasione isolata", è l'auspicio dell'assessore Corrias. "Dovremo essere bravi ad assicurarci altri eventi sportivi e tutti di grande caratura come quello che abbiamo appena vissuto".
Organizzazione del Rally perfetta" ha concluso l'assessore, "e i tanti complimenti ricevuti sono da condividere con quanti, organizzatori, piloti, meccanici, tecnici, cronometristi, amministrazioni comunali e spettatori, hanno consentito di vivere nell'oristanese un evento mondiale di questa rilevanza. Un ringraziamento particolare va al direttore generale del Rally Italia Sardegna Antonio Turito, al patron del 30° Rally Costa Smeralda Carmelo Mereu, senza dimenticare, a livello locale, l'infaticabile lavoro del presidente dell'ACI di Oristano Mario Maulu e del presidente del CONI di Oristano Gabriele Schintu".