Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Unione Sarda, le precisazioni del Presidente e della Giunta

15/10/2011  - 

Il presidente Massimiliano de Seneen e gli assessori della Provincia di Oristano hanno ritenuto opportuno replicare in merito ai contenuti di un articolo pubblicato nei giorni scorsi dall'Unione Sarda. Questo il comunicato stampa, nel quale ribatte, punto per punto, le questioni contestate:

Lo si è ribadito in altre occasioni che qualsiasi organo di stampa ha il dovere di informare i suoi lettori e quindi l’opinione pubblica su fatti, avvenimenti, linee di condotta e a maggior ragione quando queste attengono l’amministrazione e il governo degli Enti pubblici. E’ stato anche più volte precisato che tutti gli atti sono pubblici e nel caso della Provincia di Oristano immediatamente consultabili sul sito istituzionale dell’Ente.

Questo non toglie il diritto-dovere di approfondire e commentare ma talvolta, come è successo nei giorni scorsi con un articolo pubblicato dall'Unione Sarda del 12 ottobre (pagina 15), si utilizza l’informazione per gettare discredito sulle persone che rivestono quegli incarichi pubblici e questo attraverso una campagna mediatica che accusa maggioranza e minoranza di sperperi e incapacità.

In relazione a quanto dichiarato nell'articolo, sono state inviate al giornale le dovute le seguenti precisazioni, con richiesta di pubblicazione. Eccole:

Invasione di topi...

La Provincia effettuava il servizio di derattizzazione sino a quando la Regione ha disposto che questo venisse assegnato alla ASL impossibilitata a svolgerlo. Ora si è in attesa che la delibera della Giunta Regionale diventi operativa ritrasferendo il servizio e si spera anche le risorse in capo alla Provincia che, pur in maniera limitata,ha comunque proseguito i suoi interventi.

Strade…..

E’ in atto un impegno non comune e in più direzioni per garantire la sicurezza e la transitabilità attraverso lo sblocco di risorse ferme da diversi anni e avviato la fase di appalto dei lavori.

Edifici scolastici fatiscenti…..

Gli Istituti scolastici superiori di proprietà della Provincia di Oristano sono tutti in condizioni ottimali e a norma come possono confermare gli stessi Dirigenti scolastici i quali non evidenziano particolari problematiche inerenti le strutture. Peraltro anche nei servizi giornalistici effettuati dall’Unione Sarda negli istituti superiori e relativi all’avvio dell’anno scolastico 2011-2012, non hanno riscontrato difficoltà strutturali che possano pregiudicare le attività didattiche. Per completare l’informazione si precisa che nel corso del 2011 per le scuole superiori sono stati appaltati lavori e approvati progetti per circa 6 milioni di euro.

Trasporto degli studenti che fanno pena….

La competenza è dell’Arst e delle linee private. La Provincia con una importante opera di mediazione è sempre intervenuta per sollecitare le variazioni di orari che potessero consentire agli studenti di non avere problemi sia per l’arrivo a scuola come per il rientro a casa. Tante problematiche sono state risolte e altre piccole criticità sono in fase di definizione dopo che è stato da poco definito l’orario completo delle lezioni.

Impianti sportivi da brividi….

Gli unici impianti sportivi di proprietà della Provincia sono le palestre scolastiche che risultato tutte in ottimo stato e assegnate anche a decine di società sportive della provincia che le utilizzano in orari extrascolastici. Per completare e migliorare sempre maggiomente le palestre sono stati recentemente approvati dalla Giunta 7 importanti progetti definiti ed esecutivi per oltre due milioni di euro 

Stagni in agonia….

Intanto si sta intervenendo con risorse proprie in attesa di definire con la Regione Sarda l’utilizzo degli otto milioni e mezzo di euro stanziati da tre anni per gli interventi di bonifica ittica ripristino ambientale e della produttività.

Agricoltura in coma….

La crisi del settore è ascrivibile alla mancanza di una strategia di sviluppo più ampia e complessiva. L’Isola, per il suo carattere di insularità, deve avere un suo piano agricolo. Lo sforzo è quello di promuovere le produzioni agroalimentari d’eccellenza.

Aeroporto di Fenosu chiuso….

La Provincia di Oristano vi ha già investito oltre 6 milioni di euro. Compatibilmente con i limiti imposti dalle norme finanziarie, l’Ente non lascia la partita ma occorre che anche altri entrino in gioco in primo luogo la Regione Sarda attraverso la sua Finanziaria.

Centri per il Lavoro….

Fanno capo alla Regione Sarda che nei giorni scorsi ha accreditato i fondi per il pagamento degli stipendi sino al 31 dicembre. La Provincia è comunque titolare di funzioni amministrative, di gestione, di controllo e di programmazione in materia di lavoro e di servizi per il lavoro ma in via diretta non ha mai ricevuto le risorse per finanziare il personale dei Centri per il Lavoro. Alla Regione Sardo è stato chiesto un percorso tecnico-giuridico e finanziario per effettuare le assunzioni a tempo indeterminato.

Disoccupazione giovanile record…

La Provincia non ha risorse proprie per contrastare il fenomeno della disoccupazione e tanto meno per quella giovanile.L’Assessorato al Lavoro della Provincia ha messo in campo un’intensa fase di animazione economica su tutto il territorio provinciale- Attraverso attività di assistenza, consulenza e orientamento ai disoccupati, alle imprese e al mondo delle libere professioni ha utilizzato tutti gli strumenti connessi alle agevolazioni fiscali e contributive per i datori di lavoro, all’inserimento dei disoccupati nel tessuto economico produttivo locale e all’animazione di eventi rivolti alla creazione d’impresa: Microcredito 2011, Crediti d’Imposta e Agevolazioni IRAP, Tirocini Formativi, Piano di inserimento professionale, Antiche Mestieri, Promuovoidea, Microcredito 2, Impresa Donna, Apprendistato, Welfare to Work, Incentivi al reimpiego art. 29 Legge n. 20, Incentivi a favore dei disabili, ECDL ! e ECDL 2, Ottiche di Integrazione.

Ponte Brabau senza cartelli e rotonde al buio…

Un successo la conclusione dei lavori e la sua apertura. Vi è comunque da precisare che l’illuminazione non era prevista nei lotti realizzati, mentre per la segnaletica si stanno reperendo le risorse integrative necessarie. Anche per i punti luce è un problema di risorse da reperire. 

Cultura alla fame….

Sono state istruite e liquidate le pratiche relative alle funzioni delegate dalla LR n. 9, attraverso i bandi, in materia di assegnazione contributi per le manifestazioni culturali e per l’attività di associazioni, scuole, gruppi folk, bande musicali, ecc. 

Lavori pubblici lumaca e incompiute….

Innegabile, in questi mesi, il pressing esercitato per accelerare l’insieme dei progetti in atto tra i quali l’adeguamento della SS 292, Rimedio-SS 131,variante Cuglieri-Sennariolo e della SS 388-Sp 96 Allai, in fase di aggiudicazione definitiva.

Bilancio e Finanze...

L’Ente si muove all’interno di un ben definito percorso finanziario dove sono approvati e operativi il bilancio 2011, l’attribuzione dei PEG, gli equilibri di bilancio. Un quadro sostanzialmente positivo dentro i parametri del Patto di stabilità mirato ad assicurare l’insieme dei servizi e ad effettuare politiche di risparmio dei costi di gestione, anche quelli della politica.

Sono, infine, considerate pesanti e offensive le affermazioni che chiudono il commento: “maestri nello scaricabarile, tanto è vero che dei problemi citati non ne è stato risolto neppure mezzo, ma non solo. I politici in Provincia, di maggioranza e opposizione, sono imbattibili anche in un’altra specialità: intascare gettoni e indennità. Senza neppure ringraziare”.