Logo della Provincia di Oristano

Provincia di Oristano - sito web ufficiale

Venerdì 27 aprile la presentazione del volume su ZOUMgest

24/04/2012  - 

Le Zone Umide dell’Oristanese costituiscono una importante risorsa naturale del nostro territorio e da sempre la Provincia ha posto grande attenzione e risorse sulla loro salvaguardia, conservazione e gestione.

Il progetto ZOUMgest, finanziato con fondi comunitari e portato avanti dalla Provincia di Oristano, in qualità di Partner insieme alla Regione Sardegna capofila, al Département de la Haute Corse, al Parco Naturale Regionale del Molentargius, all’Università di Sassari e alle Province di Lucca, Pisa e Carbonia-Iglesias, ha permesso di sviluppare percorsi innovativi per valorizzare zone umide, stagni e lagune costiere di pregio naturalistico, integrando la tutela della biodiversità e lo sviluppo economico, due entità spesso in forte contrapposizione tra loro.

La sintesi delle azioni svolte nell'ambito del Progetto pilota ZOUMgest sono state raccolte in un volume che sarà presentato nel corso del convegno di chiusura, che si terrà il prossimo venerdì 27 aprile 2012, a partire dalle ore 9.30 presso l’Hospitalis Sancti Antoni in Via Cagliari ad Oristano, aperto dalla relazione dell'assessore provinciale all'Ambiente Emanuele Cera.

La pubblicazione, realizzata dall'assessorato all'Ambiente e Protezione civile della Provincia , con il contributo del Gruppo di Lavoro ZOUMgest della Regione Sardegna e dell'Agenzia Regionale Laore, ripercorre il percorso partecipativo intrapreso per giungere all'elaborazione di un modello di gestione integrata per Corru S'Ittiri, riproponibile per altri ecosistemi lagunari simili.

"La scelta di Corru S'Ittiri, ha spiegato l'assessore Emanuele Cera, è scaturita dall'analisi delle sue peculiarità rispetto agli obiettivi del progetto. L'area, infatti, presenta la forte contrapposizione tra l'esigenza di tutela dell'ambiente e la presenza di forti interessi economici divergenti nella gestione della risorsa ambientale, da una parte attività agro-zootecniche e dall'altra quelle della pesca, esercitate nella laguna dal Consorzio riunito della pesca di Marceddì"

Nel corso del Convegno, aperto al pubblico, verrà dato spazio al confronto ed alla discussione di vari esperti in materia ambientale sulle problematiche delle zone umide e sul loro valore naturalistico, elemento quest'ultimo da proteggere e valorizzare.